Che Te Lo Scrivo a Fare

Scrivo

Cos’è successo a La7 tra Crozza e Alessandra Sardoni?

Premetto: questo post è un mio viaggio mentale. Ma come dice Agatha Christie: Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova. E io qua ho addirittura quattro indizi che mi suggeriscono che sia accaduto qualcosa di spiacevole tra Maurizio Crozza e Alessandra Sardoni.

Andiamo con ordine. In questo momento Maurizio Crozza è il padrone indiscusso della satira televisiva. Il suo Crozza nel paese delle meraviglie – in onda dal 2012 – attira in media 2 milioni di telespettatori a puntata e i suoi sketch vengono rilanciati dai maggiori quotidiani online. Tra gli ultimi suoi personaggi c’è il collega di rete Enrico Mentana con le sue maratone televisive, la cui parodia è comparsa la prima volta il 27 febbraio 2015, e da allora non ha più abbandonato il programma. Oltre a Mentana, negli sketch troviamo le caricature dei suoi due inviati storici: la conduttrice di Omnibus e presidente dell’Associazione Stampa Parlamentare Alessandra Sardoni, e il giornalista del Tg La7 Paolo Celata. La mia teoria è che Alessandra Sardoni non abbia preso bene il suo personaggio, tanto da costringere Crozza a eliminare gradualmente quel personaggio dallo show. Vi spiego come ci sono arrivato.

Primo Indizio

A Febbraio, dopo la pausa natalizia, sono cominciati a girare su La7 gli spot della seconda parte della stagione. Protagonista era Crozza/Mentana, la novità 2015 dello show. In uno di questi promo compariva in carne ed ossa pure la Sardoni, apostrofata da Crozza/Mentana con il suo vero cognome: “Sardoni!”.

Come avete potuto vedere, nello spot è stato utilizzato un generico fuori onda di qualche collegamento della giornalista. Questo chiarisce fin da subito che lei non ha attivamente preso parte alla parodia.

Secondo Indizio

È il 27 febbraio 2015. Va in onda la prima puntata della seconda parte della stagione, e con lei la prima maratona di Crozza/Mentana. Con stupore, noto che la Sardoni è stata sostituita da un’attrice, ma soprattutto, è cambiato il nome con cui Crozza/Mentana si rivolge a lei. Non più Sardoni come nello spot, ma “Sarchioni”.

Come mai questo cambio di nome? Poi mi accorgo che anche l’altro inviato, la caricatura di Paolo Celata, viene chiamato “Cerata”. E penso che i nomi storpiati siano una scelta di opportunità. Magari presa sin dall’inizio. Ma ormai ero in viaggio.

Terzo Indizio

La trasmissione prosegue felice. Le parodie di Mentana con Sarchioni e Cerata sono sempre più divertenti. Finché l’8 maggio succede qualcosa: anche il personaggio Sarchioni scompare, sostituito da una bionda presentata come “La sorella della Sarchioni”, che afferma: “Lei (la Sarchioni) ha vinto una crociera con un gratta e vinci e adesso starà via per sei mesi”.

Non è che forse la Sardoni, quella vera, infastidita dalla sua stupida caricatura, abbia insistito per farla togliere dalle parodie di Crozza? E non è che Crozza, che è bastardo dentro, piuttosto che rinunciare al personaggio Sarchioni, abbia pensato di sostituirlo con un’improvvisata sorella per mantenere almeno il cognome “Sarchioni”? Sto viaggiando troppo? E allora come mai nella puntata successiva, al posto della solita Sarchioni, è comparsa di nuovo la sorella? Devo pensare che la Sarchioni è veramente in crociera?  O c’è dell’altro?

Quarto Indizio

Eccoci alla penultima puntata. Venerdì 15 maggio 2015. Come al solito Crozza si collega con Mentana per la maratona televisiva, e guarda un po’: al posto della vecchia Sarchioni, c’è per la seconda volta la fantomatica sorella. Mentre pensavo che la vicenda si fosse risolta con questo cambio, succede una cosa: nello sketch, la sorella della Sarchioni muore schiacciata da un T-Rex. L’inquadratura zooma eccezionalmente sul volto di Crozza/Mentana, che guarda in camera e scandisce in tono equivoco: “Che brutta storia” (min. 3.45) – e poi – “abbiamo perso anche la sorella della Sarchioni”.

Ecco, secondo me quel “Che brutta storia” può essere un messaggio per la vera Alessandra Sardoni. Del tipo: “ok, hai vinto, tolgo il personaggio, ma che tristezza”. Una piccola conferma – esagero – arriva subito dopo, quando Crozza/Mentana lancia il collegamento con l’altro inviato Cerata (con cui l’originale convive bene, secondo me).  “Cerata, sei il mio orgoglio, se io avessi un cuore batterebbe per te”, dice. Un’affermazione inusuale per il Mentana che Crozza ha costruito, il che mi fa supporre che sia una frase che arrivi dal Crozza uomo piuttosto che dal comico.

Una vera conferma potremmo averla stasera, quando andrà in onda l’ultima puntata di Crozza nel paese delle meraviglie. Se la Sarchioni sarà scomparsa del tutto – di nome, di sorella, di fatto – allora forse potrei averci preso. E quindi la Sardoni si è incazzata davvero con Crozza. Ma se invece tornerà, è stato solo un bel viaggio.

2 Commenti Cos’è successo a La7 tra Crozza e Alessandra Sardoni?

  1. Gleb

    Ma per favore, semplicemente l’attrice che impersonava la “Sarchioni” è ora impegnata a registrare il nuovo film di Zalone.

    Rispondi

Commenta: